Istituzione della Scuola di giornalismo di Bergamo

Convenzione firmata nel 1961 tra il comune e l’Istituto Toniolo di Studi Superiori per l’apertura di una Scuola di Giornalismo

ARTICOLO 1
È istituita a Bergamo dall’Istituto Toniolo di Studi Superiori di Milano, Ente fondatore e finanziatore della Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, con la collaborazione dell’Università stessa e con il concorso del Comune di Bergamo, una Scuola Superiore di Giornalismo.
Il Comune di Bergamo si impegna a mettere a disposizione gratuitamente della Scuola i locali, la biblioteca e l’arredamento scientifico con l’impegno, da parte dell’Istituto Toniolo, a non destinare i locali stessi ad usi diversi.
ARTICOLO 2
Il Comune si impegna a corrispondere all’Istituto Giuseppe Toniolo di Studi Superiori per il funzionamento in Bergamo della Scuola di Giornalismo un contributo annuo ad integrazione dell’eventuale disavanzo di gestione fino ad un massimo di L. 8.000.000 (lire otto- milioni annui).
Il suddetto contributo annuo, non superiore comunque al massimo di L. 8.000.000, verrà corrisposto dal Comune di Bergamo previ gli opportuni accertamenti amministrativi alla fine di ogni anno demico e previa esibizione da parte dell’Istituto Toniolo del rendi- conto di gestione.
ARTICOLO 3
Il titolo di ammissione alla Scuola è la laurea e l’ultimo anno di corso universitario.
La Scuola comprende due anni di corso; il passaggio dal primo al secondo anno si consegue per esami.
ARTICOLO 4
La Scuola è diretta da un Consiglio direttivo.
Il Consiglio direttivo è composto dal rappresentante dell’Istituto Giuseppe Toniolo di Studi Superiori che lo presiede, da un rappresentante dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e da un rappresentante del Comune di Bergamo. Fa parte del Consiglio con voto consultivo il Direttore della Scuola che è nominato dal Consiglio stesso. La nomina ha la durata di un biennio e può essere confermata.
Compete al Consiglio la nomina dei Docenti e degli altri Collaboratori su proposta del Direttore.
La Segreteria e l’Amministrazione della Scuola sono curate dall’Istituto Giuseppe Toniolo di Studi Superiori.
ARTICOLO 5
La durata della presente convenzione è stabilita in anni 20 (venti) decorrenti dal 15 novembre 1961 e si intende senz’altro confermata per uguale periodo, salvo che non venga rinunciata da parte di uno degli Enti stipulanti con il preavviso minimo di due anni prima della scadenza.
ARTICOLO 6
I locali vengono concessi dal Comune, sistemati e completi di impianti di illuminazione, riscaldamento, acqua, telefono, ecc. e il Comune stesso assume a suo carico la manutenzione ordinaria e straordinaria degli stessi per tutta la durata della concessione, nonché le spese per la fornitura dell’acqua potabile, dell’energia elettrica e del riscaldamento.
ARTICOLO 7
Il Comune assume inoltre a suo carico la fornitura dell’arredamento e le attrezzature necessarie per il funzionamento della Scuola di giornalismo. Degli impianti, arredamento-attrezzature e quanto altro contenuto nei locali ne verrà fatto regolare inventario e verbale di consegna che verrà sottoscritto dai Rappresentanti del Comune e dall’Istituto G. Toniolo. Tale verbale servirà da base anche per la riconsegna al Comune dei locali al termine della convenzione.
ARTICOLO 8
Per quanto non specificatamente contemplato nel presente atto si fa riferimento alle corrispondenti disposizioni legislative e regolamentari.
ARTICOLO 9
Tutte le spese e diritti del presente atto, sua registrazione e copia, inerenti e conseguenti, sono a carico del Comune di Bergamo.

Letto, confermato e sottoscritto.

/ 5
Grazie per aver votato!