Norme italiane

Norme

I Beni Culturali in Italia Le norme dal 1861 ai giorni nostri

Questo BeniCulturalivolume raccoglie, in ordine cronologico, le normative nazionali emesse dall'avvento dell'Unità d'Italia fino alle Ratifica ed esecuzione della Convenzione europea per la protezione del patrimonio archeologico, riguardanti appunto la tutela dei beni culturali del paese, oltre ai testi di varie delle norme che tutelano anche il paesaggio e quelle che portano alla ratifica, anche in Italia, dei trattati e convenzioni internazionali che disciplinano il settore. Nella raccolta vengono riportate anche le norme che hanno istituito, nel 1974, il Ministero per i beni culturali e per l'ambiente, i testi delle Convenzioni internazionali sui beni culturali ratificate dall'Italia e i testi delle Carte del restauro italiane del 1883, del 1932 e del 1972 e la Carta di Venezia del 1964, oltre ad altre carte e Convenzioni internazionali riguardanti sempre i beni archeologici e culturali approvate. La raccolta giunge fino alla Legge del 2015 che Ratifica ed esecuzione della Convenzione europea per la protezione del patrimonio archeologico, fatta alla Valletta.

Le cooperative in Italia Una raccolta delle normative dall'Unità ad oggi

Questo volume raccoglie, in ordine cronologico, le norme emesse in Italia, Cooperativedall'Unità fino ai giorni nostri, riguardanti il settore delle società cooperative e di mutuo soccorso, in modo da fornire un percorso sull’evoluzione storica della disciplina del settore. Si parte riportando stralci del Codice di commercio del 1882, e passando per le varie tappe dell'evoluzione normative, si giunge alle fondamentali norme riguardo all'assegnazione di appalti pubblici alle cooperative, grande incentivo alla loro crescita. Si continua quindi a seguire il percorso con le norme che vanno a disciplinare anche l'ambito del credito cooperativo, il riassestamento del periodo fascista con l'adozione del regime corporativista. Nell'ultima parte vengono riportate le norme che ristabiliscono il normale sistema economico e man mano ampliano e ridefiniscono le loro caratteristiche, come le recenti riforme degli anni 2000.

La condizione femminile Le norme dall'Unità alle soglie della Repubblica

In quest'opera vengono raccolte le normative emanate in Italia dall’Unificazione DonneEtàLiberalefino alle soglie della proclamazione della Repubblica. Per cominciare vengono riportati estratti dei Codici Civile e Penale (quest’ultimo emanato nel Regno di Sardegna ma poi esteso a tutti i territori), per le parti riguardanti lo stato giuridico della donna, il matrimonio, adulterio ed altri fenomeni nei quali si rintraccia un differenziale nel trattamento normativo tra uomini e donne. Oltre a questo vengono riportati i testi, sempre in ordine cronologico con l’indicazione di numero, tipo di norma e della Gazzetta Ufficiale in cui sono pubblicati, riguardanti la loro condizione lavorativa, le politiche di welfare progressivamente adottate in loro favore (ad esempio la norma per la tutela delle operaie ed impiegate durante lo stato di gravidanza e di puerperio), e quelle che progressivamente consentono l’ampliamento dei campi di intervento, specialmente nel settore professionale (norme sul lavoro, ecc.), delle donne nella società italiana.

La condizione femminile La raccolta giunge Le norme della Repubblica

In quest'opera vengono raccolte le normative emanate in Italia dalla nascita della Repubblica fino ai DonneRepubblicatempi recenti. Per cominciare vengono riportati estratti della Costituzione, ove si introduce il principio della parità tra i generi, poi si riportano i testi delle norme che progressivamente hanno implementato concretamente tale principio partendo dal settore lavorativo professionale, passando per le politiche di welfare (comprese le politiche a favore della maternità) per giungere alla formazione di appositi enti dedicati alla promozione attiva delle pari opportunità e la lotta contro ogni forma di discriminazione. In generale vengono anche riportate norme (nella versione integrale o solo alcuni estratti significativi per l'ambito trattato) non legate strettamente alla condizione giuridica in senso stretto ma che influenzano la possibilità concreta di azione della donna e le sue possibilità nella società. Le norme sono riportate in ordine cronologico fornendo gli estremi di riferimento (tipologia, numero, data di emissione, Gazzetta Ufficiale in cui sono state pubblicate). La raccolta giunge fino al Decreto del 2013 che revisiona le disposizioni vigenti in materia di filiazione.

Le leggi sull’epurazione antifascista Raccolta delle leggi sull’epurazione dal fascismo emesse dal 1943 al 1978

In quest'opera vengono raccolte le normative emanate in Italia a partire dal 1943 riguardanti l’epurazione del paese dagli esponenti del regime fascista. Si parte dal decreto emesso dal governo Badoglio già alla fine del 1943, per poi seguire in maniera cronologica le varie norme che definiscono in maniera più precisa e puntuale procedure, pene, organi addetti come l’Alto Commissariato (Decreto Legislativo Luogotenenziale 3 maggio 1945, n. 196) e le norme sul l’istituzione delle speciali Corte d’Assise (Decreto Legislativo Luogotenenziale 22 aprile 1945, n. 142) e il loro funzionamento, fino a giungere alla cosiddetta “amnistia Togliatti” (Decreto presidenziale 22 giugno 1946, n. 4) e ad altri indulti ed amnistie successivi che hanno drasticamente ridotto la portata dell’intervento epurativo dell’apparato statale, già di molto ridotto dagli interventi della magistratura.

Epurazione

Potete comprare i miei libri nei seguenti store online:

Amazon

Book Republic

Feltrinelli

FNAC

Google Play

ibs

Hoepli