Ordinamento della Guardia civica di Venezia

Ordinamento della Guardia civica di Venezia

Per approfondire: Cronologia di Venezia

27 marzo 1848.
COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA CIVICA DI VENEZIA
La Guardia civica,
Sono chiamati ad iscriversi
a) tutti i cittadini dai 18 ai 55 anni, provando l’età con la fede di nascita;
b) gli esteri domiciliati nel territorio della Repubblica che volessero arruolarsi.
Ognuno che s’iscrive deve essere di buona fama ed esente da imperfezioni fisiche.
Ne sono dispensati gli ecclesiastici ed i militari in attività di servizio, i capi delle Magistrature che per istituto possono requisire la forza pubblica, e gli agenti subalterni di giustizia e polizia, Sono esclusi tutti gli esercenti mestiere sordido od abbietto.
I domestici, i braccianti, i giornalieri ed i coloni possono formar parte soltanto del Corpo di riserva, che sarà organizzato con altro Decreto.
La Guardia civica presta servigio nell’interno della città, presidia la piazza, i pubblici stabilimenti, le residenze del Governo, del Municipio, dei Tribunali, delle Casse ecc.
Alla Guardia civica è superiormente commessa la tutela della tranquillità pubblica, la perlustrazione diurna e notturna della città tutta, e presta manforte ogni volta che sia acquisita dai superiori.
Ogni sestiere avrà il suo Commissario organizzatore, ed i sei Commissarii dipendetaneità operato a favore della Repubblica, viene regolarmente istituita, e si procede all’immediato suo ordinamento.
La Guardia civica si compone pel momento di tre legioni.
Ogni legione è composta di tre battaglioni; ogni battaglione di sei compagnie; ogni compagnia di cento uomini.
Ogni legione è comandata da un colonnello, da un tenente-colonnello, da due capi battaglione, da un aiutante maggiore, e da due sottoaiutanti.
Ogni compagnia è comandata da un capitano, un tenente e tre sottotenenti.
Bassi ufficiali della compagnia:
1 sergente maggiore;
4 sergenti;
8 caporali;
2 tamburi.
Gli ufficiali superiori sono nominati dal Governo provvisorio, ed ogni compagnia nomina i proprii ufficiali e sottufficiali.
ranno dal sottoscritto, Commissario in capo, che ha la sua residenza nel Palazzo ducale.

Venezia, 27 marzo 1848.
ff Generale in capo della Guardia civica
MENGALDO

/ 5
Grazie per aver votato!

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.