Scuola italiana

Scuola

Le normative sulla scuola nell'Italia liberale Raccolta delle leggi. Dalla legge Casati al 1900

Questo primo volume della raccolta delle normative concernenti la scuola, ScuolaLiberale1riporta in ordine cronologico le norme nazionali emesse nella fase finale dell'esistenza del Regno di Sardegna (legge Casati, ecc.) e la cui validità venne poi estesa a tutta l'Italia, fino al 1900. Le norme forniscono un percorso nell'evoluzione delle disciplina normativa nell'ambito dell'istruzione scolastica, una delle fondamentali agenzia di nazionalizzazione della popolazione che era andata a costituire il neonato stato italiano, a tutti i livelli, dalle scuole elementari all'Università, compresi i programmi didattici di vari ordini scolastici. L'opera fornisce il quadro normativo dell'istruzione scolastica, elemento cardine nella formazione ed unificazione del neonato stato unitario, anche alla luce dei grandissimi problemi di analfabetismo che rimasero un elemento cardine della nazione anche dopo l'avvento della Repubblica.

Le normative sulla scuola nell'Italia liberale Raccolta delle leggi. Dal 1901 alle soglie del Regime fascista

Questo secondo volume della raccolta delle normative concernenti la scuola ScuolaLiberale2durante l'età liberale, raccoglie le norme nazionali emesse in Italia dal 1901 fino all'avvento del regime fascista nel 1922. I testi delle norme vengono riportati in ordine cronologico – indicando anche gli estremi della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale – e forniscono in tal modo un percorso sull'evoluzione delle disciplina normativa e delle teorie sottostanti nell'ambito dell'istruzione scolastica, a tutti i livelli, dalle scuole elementari all'Università, compresi i programmi didattici di vari ordini scolastici e le scuole femminili.

Le leggi sulla scuola durante il fascismo Dall’avvento al potere alle soglie del libro di stato

Essendo la scuola un ambito rilevante di intervento per la formazione delle ScuolaFascismo1nuove leve fu un ambito di ampio e variegato intervento da parte del fascismo, partito con le riforme di impostazione gentiliana del 1922-1923, poi progressivamente accantonate e sostituite da una organizzazione e indottrinamento, con forti elementi militareschi, sempre più accentrato, comprendendo anche le norme riguardanti l’Organizzazione Nazionale Balilla (ONB). In quest'opera vengono raccolte le normative emanate in Italia durante una prima fase del regime fascista ovvero dalla fine del 1922, le prime normative emanate nel campo dell’istruzione dal nuovo governo formato da Mussolini, fino a giungere al 1928 alle soglie dell’adozione del libro unico. La raccolta è organizzata in ordine cronologico e riporta le legge e i regi decreti che disciplinano le scuole dei vari ordini e grado (dalle elementari all’università), riportando anche le norme sugli ordinamenti scolastici, gli obblighi scolastici, la disciplina dei libri di testo ed i programmi scolastici.

Le leggi sulla scuola durante il fascismo Dal libro di stato alla fine del regime

Questo è il secondo volume della raccolta delle normative riguardanti la ScuolaFascismo2scuola, strumento cardine per la formazione delle nuove. In quest'opera vengono raccolte le normative emanate in Italia a partire dalla Legge 7 gennaio 1929, n. 5. Norme per la compilazione e l'adozione del testo unico di Stato per le singole classi elementari, fino alla fine del regime avvenuta nel 1943. La raccolta è organizzata in ordine cronologico e riporta le legge e i regi decreti che disciplinano le scuole dei vari ordini e grado (dalle elementari all’università), riportando anche le norme sugli ordinamenti scolastici, gli obblighi scolastici, la disciplina dei libri di testo ed i programmi scolastici, la norma istitutiva della Gioventù Italiana del Littorio (GIL), nuova organizzazione che raggruppava i giovani in età scolare che andava a sostituire l’Organizzazione Nazionale Balilla, oltre alla disciplina dell’istruzione pre e post militare.

La scuola italiana dal crollo del fascismo al Ministero dell'università e della ricerca Raccolta delle norme sulla scuola dal crollo del regime al 1988

Questo volume raccoglie le norme nazionali (compresi i principali Decreti ScuolaPostFascismoministeriali) emesse in Italia dal crollo del regime fascista fino alla Legge 9 maggio 1989, n. 168. Istituzione del Ministero dell'università e della ricerca scientifica e tecnologica. Le norme vengono riportate in ordine cronologico e forniscono un percorso nell’evoluzione delle disciplina normativa nell’ambito delle formazione, a tutti i livelli, dalle scuole elementari all’Università, comprese alcune norme su corsi speciali per l’alfabetizzazione – problema vivo ancora con l’avvento della repubblica e per vari anni a seguire – e su altri corsi e scuole speciali come ad esempio quella carceraria. Vi si segue agevolmente l'evoluzione del concetto di istruzione pubblica avvenuto negli anni della repubblica nel paese.

Potete comprare i miei libri nei seguenti store online:

Amazon

Book Republic

Feltrinelli

FNAC

Google Play

ibs

Hoepli